cultura

Rapporto intellettuali e società

Cronache infedeli

21 ottobre 2017

Cronache infedeli“Cronache infedeli” è il racconto di tante storie, ognuna legata a uno dei tanti luoghi dove Flavio Fusi ha svolto per anni il suo lavoro di corrispondente della RAI. Storie di guerre, quelle che hanno insanguinato e stravolto la faccia della terra nell’ultimo trentennio, raccontate con l’intento dichiarato di riportare alla luce frammenti filtrati dalla memoria personale e dunque “infedeli”. Flavio, nella bella presentazione che si è svolta venerdì 20 ottobre al Museo di Storia Naturale, ha chiarito che il suo mestiere è diverso da quello dello storico, che seziona e discerne con l’obiettivo di fare luce sui fatti; ma si tratta di una diversità ricca di umanità, come questa talvolta confusa e incerta, non per questo meno illuminante.Flavio-e-Guariglia

Lezioni di democrazia

13 maggio 2017

unnamed

Numerosa e vivace presenza ieri all’Istituto Gramsci che assieme alla Fondazione Bianciardi ha organizzato un dibattito sul tema della democrazia partendo dall’ultima pubblicazione curata da Enrico Mannari. Democrazia contro populismo? Non è stato questo il tema principale che ha appassionato gl’intervenuti, quanto piuttosto le forme di democrazia spontanea che fiancheggiano, sostengono o sostituiscono l’azione politica e amministrativa.

Il volume è stato debitamente illustrato da Mannari e merita di essere letto per tutta una serie di stimolanti interventi che raccoglie. Buona Lettura!

WhatsApp Image 2017-05-13 at 17.50.21

Bacheca dell’anniversario di Gramsci

28 aprile 2017

Rassegna stampaQuest’anno ricorre l’ ottantesimo anniversario della morte di Gramsci. In questo articolo in progress cercheremo di documentare le varie opinioni che per l’occasione giornalisti e pensatori affidano alle varie pagine dei giornali con i quali collaborano. In questa specie di rassegna stampa dell’anniversario si troveranno le tante opinioni e interpretazioni che continuano a unire e a dividere nel nome di Gramsci. In effetti i tentativi di un’interpretazione diciamo conciliativa prevalgono su quelli di un’interpretazione divisiva delle posizioni teoriche e politiche del pensatore sardo. Il pericolo sta nell’ecumene…

Articoli:

Gramsci e il Mezzogiorno

Gramsci e la Religione (Lo Piparo)

Gramsci e Religione (risposte a Lo Piparo)

Gramsci e l’Europa

Gramsci e il Populismo

Gramsci e La Città Futura

Giasi: Gramsci per tutti

Gramsci celebrato dalle istituzioni

Gramsci e la Globalizzazione

A. Hoebel: Gramsci 80 anni dopo

La tempesta di Sasà

18 agosto 2016

17 agosto, Cava di Roselle. Una serata a cura di Clorofilla Film Festival e Istituto Gramsci Gr, dedicata a un libro interessante, La tempesta di Sasà,e al suo autore Salvatore Striano, intervistato da Lucia Matergi.

Read more »

Un amor di pagina a Marina

22 luglio 2016

UN AMOR DI PAGINA UN POSTO PULITO (1)

Il nostro istituto assieme alla Fondazione Bianciardi organizza delle letture di una pagina e poi apre il dibattito sui motivi per cui quella speciale pagina si presenta come chiave d’ingresso dentro un autore. Il 28 luglio alle 21,30 l’autore sarà Hemingway.

Letture

13 aprile 2016

Letture-prosperoInizia giovedì 21 aprile alle 17, con la presentazione di La scienza politica di Gramsci a cura dell’autore Michele Prospero, il ciclo 2016 di incontri organizzati da Istituto Gramsci Gr insieme a Fondazione L.Bianciardi. In questo libro l’autore, filosofo docente di filosofia del diritto alla Sapienza, propone una lettura dell’opera gramsciana orientata sui classici della modernità, evidenziando la capacità del grande intellettuale comunista di cimentarsi con le grandi questioni della storia d’Italia con l’occhio attento alla sua contemporaneità, che per tante questioni è anche la nostra.

Due colpi

10 novembre 2015

Due-colpi-di-pistola-EmilioDue colpi, quelli sparati a Sarajevo, che cambiarono il mondo e costrinsero il mondo a guardarsi con altri occhi. Su tanta letteratura che oggi viene proposta, nell’ambito di un centenario che ci riporta ad un evento lontano, ma comunque denso di conseguenze, la ricerca dello storico Emilio Gentile si concentra sul tragico attentato e sul crollo di un equilibrio considerato granitico e inattaccabile, che invece si 2015-11-13%2018.56.16sgretolò inesorabilmente, rivelandosi guscio vuoto e inadeguato alle logiche del nuovo secolo.L’Istituto Gramsci di Grosseto propone una conversazione con l’autore, per ragionare sulla Grande Guerra partendo dai dati e dai fatti più clamorosi, per soffermarsi poi, nello stile dell’istituto stesso, sulle conseguenze più significative che questa produsse nel tessuto socioculturale, a partire dalla retorica del combattimento, così tragicamente stimolante per scelte politiche successive. 2015-11-13%2017.44.29“Due colpi, dieci milioni di morti, la fine di un mondo” ed. Laterza, con Emilio Gentile, a cura di Istituto Gramsci Grosseto, sede di via De Pretis 32/34 Gr ore 17 di venerdì 13 novembre.

Festa dell’Unità 2015: Intellettuali e Popolo

10 settembre 2015

Una ricerca dopo tre anni già diventa vecchia, a patto però che non si tratti di un lavoro nato per suscitare nuovi interrogativi e non per dare risposte definitive. Per questo è stato interessante parlare di nuovo di Intellettuali e popolo (2013) con alcuni dei suoi protagonisti, tra cui Valerio Fusi, che ha proposto il tema del passaggio del tempo come motore di trasformazione della lettura degli eventi, e Barbara Benigni, che ha ripercorso la sua operazione di coinvolgimento di due classi di scuola superiore nella definizione dei termini intellettuale e popolo. La voce delle studentesse ha portato nel dibattito un’incoraggiante convinzione che ha bilanciato lo sguardo più disilluso degli interventi più maturi, divisi tra appello all’impegno e constatazione di inerzie diffuse.

Intellettuali e popolo

Festa dell’Unità 2015: Bianciardi storico

7 settembre 2015

2015-09-05 19.19.43 Lucia

Sei articoli di Bianciardi, dimenticati anche dalla bibliografia più rigorosa e riscoperti da un ricercatore paziente ed entusiasta, ora altrettanti capitoli di un recentissimo libro dell’Excogita. Il motivo dell’oblio (la loro pubblicazione su Historia, una rivista di divulgazione storica degli anni ’50-60) sarebbe scontato per tanti autori di norma ospitati solo in testate illustri, non per lo scrittore grossetano che non disdegnò collaborazioni anche con rotocalchi di dubbia fama. Oggi i sei articoli arricchiscono la nostra conoscenza dell’anomalo e sempre interessante intellettuale, avvalorandone il profilo di spregiudicato e attento lettore del suo tempo. Giornalista ma sempre e comunque grande scrittore. Un quadro che emerge con chiarezza e vivacità dalla conversazione tra Luciana Bianciardi, Flavio Fusi e Vincenzo Crescente, curatore del libro.

Historia

Grosseto: street art e decoro urbano

1 luglio 2015

Murale-Completo-modGrosseto  offre i suoi muri e i suoi angoli meno visitati alle nuove firme della street art. Ottimo uso degli spazi oscuri e incomprensibili le polemiche su scempi mai attuati, di fatto interventi lodevoli di decoro urbano. Read more »

Calendario

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Articoli