Chiamatelo Gramsci

17 Aprile 2013 | Filed under: politica

Un nome nuovo per il Palasport di Livorno

 

Il Palasport di Livorno a caccia di un nuovo nome, per rilanciare  il proprio progetto culturale a disposizione della città. Una buona scelta, quella di affidarsi ad una consultazione via web per coinvolgere e condividere: alla base c’è la consapevolezza che nominare le cose significhi indicarne il valore, definirne il senso, in altre parole avviarle  secondo un’intenzione consapevole. In questo senso, con tutta l’ammirazione e il rispetto per l’autorevole Modì, uno degli artisti più amati e divulgati del nostro novecento pittorico, e figura certo più neutra e meno scomoda nei nostri tempi politicamente assai timidi , mi schiero decisamente dalla parte del nuovo, cioè di Gramsci. Potrebbe sembrare una provocazione, in epoca di giovanilismo e di rottamazioni, recuperare una figura tanto legata a una fase storica ormai sancita dai libri di storia e quindi archiviata come morta e sepolta: la nascita del partito comunista d’Italia, il carcere, i quaderni così clamorosamente datati in epoca di totalizzante web. In realtà quel piccolo uomo, tanto esigente prima di tutto con se stesso, coraggioso fino a riuscire a superare tante prigioni, da quella della malattia deformante con cui convisse a quella del carcere fascista, potrebbe oggi indicare strade inaspettate di innovazione: l’originalità e l’indipendenza delle posizioni, pur all’interno di un partito fondato e creduto, la spregiudicatezza dei riferimenti (basti pensare alle sue riflessioni sul fordismo americano), l’eclettismo degli interessi, un’idea di cultura come unica vera organizzazione della società. Tante suggestioni che anche oggi vengono dichiarate, ma che avrebbero bisogno di una precondizione, tutta gramsciana: quello studio tanto sacrificato sull’altare della velocità, ma tuttora unico strumento per rendere realmente attiva l’intelligenza. “Istruitevi, perché abbiamo bisogno di tutta la vostra intelligenza. Agitatevi perché abbiamo bisogno di tutto il vostro entusiasmo. Organizzatevi perché abbiamo bisogno di tutta la vostra forza”.  Con questo invito Antonio Gramsci si candida a dare il nome più nuovo e necessario ad un Palasport che vuole essere palestra di comunità.

 Lucia Matergi

Tags: , ,

Calendario

ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Articoli