Barca a Ribolla

19 Maggio 2013 | Filed under: politica

Domenica, 19 maggio, una sala animata e attenta ha ascoltato il discorso di Fabrizio Barca che ha ripercorso con molta chiarezza e numerosi esempi le ultime vicende politiche italiane con un occhio sempre rivolto allo stato di salute del Partito Democratico e con la convinzione che l’unica soluzione positiva della crisi italiana passi dalla contemporanea soluzione della crisi del PD. Una linea costante del suo ragionamento politico è stata il tentativo d’identificare alcuni elementi che accomunano il momento politico e il momento amministrativo sotto la stessa problematica della governabilità. Un’impostazione in netta alternativa ai gestori dell’immediato, alle scelte di breve respiro che caratterizzano le proposte politiche attuali ormai lontane dalle ragioni fondanti della politica che sono quelle di dare obiettivi e stimoli a ogni azione di governo. Un partito-palestra, dunque, ma anche un governo della realtà che assomigli ad una palestra di conoscenze, che si possono accumulare in corso d’opera affinché il governare non si riduca ad una pura gestione dell’esistente. Quindi, in ultima istanza, il governare si deve configurare come un atto conoscitivo che guida il cambiamento.

 


Il partito secondo barca

Tags:

Calendario

ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Articoli