25 Aprile 2018: una lezione al sindaco di estrema destra

25 aprile 2018 | Filed under: politica

Un 25 aprile diverso a Grosseto: per la prima volta dalla nascita dello stato italiano repubblicano e democratico il sindaco della città non è presente in piazza Dante alla Festa della Liberazione. Con una scelta grave e coraggiosa, l’Anpi provinciale ha invitato il sindaco di Massa Marittima, città medaglia d’argento della Resistenza, a prendere la parola in rappresentanza delle amministrazioni comunali di tutta la provincia grossetana. Una risposta chiara alla presentazione in consiglio comunale di Grosseto,da parte del sindaco Vivarelli Colonna, di una mozione ormai nota in tutt’Italia, grazie alla risonanza negativa acquisita sulla stampa nazionale, che propone l’intitolazione di una via cittadina a Giorgio Almirante, tra i cui gravi delitti compiuti nel ruolo di alto dirigente del partito fascista, c’è anche quello di essere il mandante morale dei tanti eccidi che nel ’44 furono perpetrati dai fascisti nel nostro territorio, dalla strage di Niccioleta a quella dei martiri di Maiano Lavacchio, per citare solo alcuni episodi tra i più noti. Senza il consueto palco messo a disposizione dal Comune, ma con energia e chiarezza, le considerazioni di tutti coloro che hanno preso la parola sono state ascoltate e accolte con serietà e grande condivisione dalla folla radunatasi in piazza. Cittadini di ogni età, giovani, genitori con tanti bambini. Una grande volontà di dare un segnale forte, superando le ambiguità dei vari inviti a una pacificazione che vorrebbe tutti uguali. Grosseto oggi ha avuto una sua grande festa della Liberazione.

Calendario

luglio: 2018
L M M G V S D
« Giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Articoli