Sardine a Grosseto

16 Dicembre 2019 | Filed under: politica

Una piazza zeppa di sardine ben decise a non farsi friggere dal fuoco fatuo di quelli, e sono troppi, che ogni giorno inneggiano alla violenza facendo leva sulla disperazione delle persone, senza dare nessuna risposta eccetto il tappabuchi garantito: inventarsi bersagli inermi e dirottare lì la rabbia generale. Grosseto è entrata nel mondo di chi rifiuta le nostalgie antidemocratiche, del “prima gli italiani”, del revisionismo strisciante che ammicca al tricolore e sveltola il rosario contro gli sbarchi. Non c’era frastuono, ma scambio di voci amiche e musica leggera nel senso nobile del termine. Che si possa intravedere il tramonto del vento populista?

Calendario

gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Articoli