Posts Tagged ‘ gramsci ’

Nel labirinto chiamato Gramsci

5 maggio 2013

LELIO LA PORTA «Se si vuole studiare la nascita di una concezione del mondo che dal suo fondatore non è mai stata esposta sistematicamente (…) occorre fare preliminarmente un lavoro filologico minuzioso e condotto con il massimo scrupolo di esattezza, di onestà scientifica, di lealtà intellettuale, di assenza di ogni preconcetto ed apriorismo o partito […]


Gramsci in Cile

3 maggio 2013

Senza dubbio la concezione dell’egemonia è quella che ha attirato più interesse, e Massardo si sofferma ad analizzare questo tema, avanzando anche un’interessante considerazione a proposito degli “studi subalterni”. Jaime Massardo (Gramsci en Cile. Apuntes para el estudio crítico de una experiencia de difusión cultural, Santiago, Lom Ediciones, 2012, pp. 290) afferma: «La condizione “subalterna” […]


Chiamatelo Gramsci

17 aprile 2013

Un nome nuovo per il Palasport di Livorno

 

Il Palasport di Livorno a caccia di un nuovo nome, per rilanciare  il proprio progetto culturale a disposizione della città. Una buona scelta, quella di affidarsi ad una consultazione via web per coinvolgere e condividere: alla base c’è la consapevolezza che nominare le cose significhi indicarne il valore, definirne il senso, in altre parole avviarle  secondo un’intenzione consapevole. In questo senso, con tutta l’ammirazione e il rispetto per l’autorevole Modì, uno degli artisti più amati e divulgati del nostro novecento pittorico, e figura certo più neutra e meno scomoda nei nostri tempi politicamente assai timidi , mi schiero decisamente dalla parte del nuovo, cioè di Gramsci. Read more »

Gramsci spaventa?

12 gennaio 2013

Gramsci e la Brigata Sassari

8 dicembre 2012

Della propaganda svolta a Torino tra i soldati della Sassari rimangono alcune tracce documentarie. Esse attestano il ricorso al senso di appartenenza regionale come fattore di possibile solidarietà tra certi militanti socialisti – stabilitisi a Torino, ma provenienti dalla Sardegna – e i militari. Ma questo passaggio è sostanzialmente strumentale rispetto al fine di suscitare un comune slancio rivoluzionario, o comunque idee politiche favorevoli ad un progresso sociale basato sul moderno conflitto di classe. Non emerge nessuna contemplazione dell’identità regionale. Anche il ricorso al sardo, che come vedremo compare in molte testimonianze di quanti collaborarono con Gramsci, è funzionale al tentativo di spingere i soldati a solidarizzare: non implica un’esaltazione dell’alterità linguistica come valore in sé. Read more »

Vittoria Franco parla di Etica e Politica in Gramsci

9 maggio 2012

Vittoria Franco è venuta a Grosseto il 24 febbraio 2012 a parlarci di un tema attualissimo: Etica e Politica in Gramsci e lo ha fatto partendo dalle note su Machiavelli, per poi giungere fino ai nostri giorni senza dimenticare gli apporti dei vari sociologi e politologi, in primis Max Weber. Il dibattito che ne è scaturito, pur partendo dalla situazione italiana, ha messo l’accento sulla politica del mondo occidentale e sulle contraddizioni fra momento enunciativo e momento pratico della vita politica. Purtroppo non possiamo riprodurre interamente la registrazione audio e ci limitiamo a farvi sentire l’intervento iniziale di Vittoria Franco.

 http://soundcloud.com/istituto-gramsci-grosseto/vittoria-franco-parla-di-etica

L’Istituto Gramsci a Grosseto: le ragioni, gli obiettivi.

14 aprile 2012

Se oggi come cittadini responsabili  ci inoltriamo nella riflessione su una città, così come sul suo territorio, pur partendo da un intento responsabile di conoscenza disinteressata e di impegno civile, si prospettano due rischi, direttamente legati al momento che stiamo vivendo: cadere nel buco nero del localismo fine a se stesso, più o meno auto […]


Calendario

febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

Articoli